Dance for Health

Le persone che sono in fase di riabilitazione post-chirurgica o che hanno esiti cronici per malattie degenerative con dolore, limitazioni funzionali, depressione, astenia, chiusura, possono scegliere in Metis corsi di movimento, di pratiche orientali, di danza terapeutica. Le terapiste di Metis e le Maestre della Scuola Carla Strauss dirette da Johanna Wollmann lavorano supervisionate da Hubert Godard, studioso del gesto e della percezione e creatore del metodo gestuale che porta le persone a ritrovare la forza fisica ed interiore.

METIS e la Scuola Carla Strauss

Metis ospita e collabora da più di quarant’anni con la Scuola Carla Strauss. Il valore storico e scientifico del rapporto Metis/Strauss nasce dalla vicendevole disponibilità al confronto. A Milano i corsi di Carla Strauss sono stati seguiti da persone di ogni ceto e età: corsi fini e delicati caldi affettivi preziosi. Negli anni 80 la mitica fondatrice della Scuola, chiamata da Gemma Martino a dare testimonianza dei suoi corsi all’interno dell’Istituto dei Tumori, stupì i terapisti della riabilitazione per i metodi da lei usati durante le sedute di movimento: la voce, il ritmo, il gesto, il silenzio, l’impiego di strumenti d’Orff. Carla Strauss a sua volta era affascinata da come le donne appena operate seguivano in ospedale i consigli di movimento delle terapiste. Imparò che i limiti al movimento potevano essere superati e ricreati. Con le terapiste dell’INT inventò e riadattò alcuni schemi fisici e ritmici delle sue lezioni svilupando un protocollo riabilitativo postchirurgico che rese omogenei i laboratori del movimento sia in ospedale che negli spazi cittadini. In via Brera c’era una sintonia inclusiva e creativa che velocizzava il sentimento di recupero psicocorporeo e sociale delle persone in fase postoperatoria. Nelle palestre del benessere, condotte da persone illuminate, non vi erano più etichette di malattia nè proibizioni al movimento.

Metis / Strauss per le persone operate

Le Maestre, allieve di Carla Strauss, che hanno tenuto in vita il suo metodo fino ad oggi, hanno continuato a dialogare con le terapiste di Metis in Cso Buenos Aires 64 D. A dirigere la ricerca per la terapia degli esiti con il movimento, in Metis è stato chiamato Hubert Godard di Parigi, Maestro illuminato del gesto. Con lui l’attuale direttrice Johanna Wollmann e le sue collaboratrici approfondiscono la dinamica corporea, l’uso della percezione, della chinesfera, della emozione e arricchiscono i loro programmi con il sapere gestuale che permettealle persone di raggiungere in breve tempo il e benessere fisico e psicologico.

Scuola Strauss per il benessere

Oggi Johanna Wollmann insieme al suo staff fornisce un modello di approccio olistico, empatico, sensibile, curativo e testimonia che si possono continuare ad eliminare le barriere tra salute e malattia, tra servizi ospedalieri e servizi cittadini. Le persone che scelgono di avviare un percorso nella Scuola Strauss - se sono in una fase di riabilitazione e recupero post-chirurgico - non si chiedono se devono andare negli ambulatori di riabilitazione: possono da subito fare corsi di movimento, di coreografia jazz, di pratiche orientali nella Scuola di corso Buenos Aires ( vedi focus sul recupero dell’energia) . Sanno di essere seguite da maestre competenti con la supervisione del gruppo Metis. Alle persone sane e stressate: laureati, impiegati, dirigenti, professionisti, educatori, letterati, scienziati, Johanna e il suo gruppo propongono di sperimentare la forza fisica ed interiore. Leggerezza gioia intimo calore ritmo e buona armonia con gli altri è lo stato finale di una persona che completa una lezione nello spazio Strauss anche in periodo covid 19. La fedeltà (a volte trentennale) delle frequentatrici Strauss conferma il valore delle proposte di movimento che si possono leggere sul sito (www.carlastrauss.it): innovative, differenziate, profonde, creative, curative, antistress, ritmiche e meditative. 

  www.carlastrauss.it  cso buenos aires 64/D   02 295129942 direttrice Johanna Wollmann

Recuperiamo l'energia con il Quigong

necessario per rafforzare le nostre difese immunitarie, e molte pratiche agiscono specificamente per innalzare le difese naturali dell’organismo. Antica disciplina radicata nella Medicina L’esperienza di una malattia tende a chiudere e restringere gli orizzonti di una persona, quella del Qigong ri-apre l’organismo nella sua interezza alle energie della natura. La mente di ognuno quando siamo preoccupati o stanchi o provati tende a sentirsi imprigionata, incagliata nella situazione difficile che si è creata, la pratica del Qigong aiuta a scoprire modi nuovi di usare la propria mente per recuperare energie vitali e per indirizzarle nei luoghi del corpo e della mente in cui si sono impoverite. Spesso si ha un po’ di timore di pensare o di entrare in contatto con una zona del corpo operata, la pratica del Qigong può aiutare molto a sciogliere nodi profondi di paura e a pensare quelle parti di sé in un altro modo, rendendole più avvicinabili, riabitandole con la mente e con il Qi che torna a scorrere abbondante. L’invecchiamento e il vivere stesso porta ad un consumo di sé che può essere rallentato con pratiche di rigenerazione delle energie spese nel vivere, così come l’ avere superato con successo una malattia comporta l’aver speso una notevole quantità del proprio bagaglio energetico per guarire : il Qigong aiuta a recuperare queste energie profonde della persona, completando e sostenendo il processo di guarigione. L’attuale emergenza sanitaria rende energetica Cinese, il Qigong si è continuamente rinnovato fino a rappresentare ai giorni nostri un valido strumento co-terapeutico in molti disturbi fisici e psichici, da un disturbo del sonno ad un tumore, regalando al praticante un prezioso strumento di auto-regolazione.Il corso di Qigong si tiene sia in presenza sia on line sulla piattaforma Zoom.

E’ diretto da Paola Dall’Ora medico specialista in Psichiatria, Psicoanalista

Contatto:   3356770431   paola.dallora@gmail.com